Rendere una Penna USB Bootable

31 Dicembre 2015 di Daniele Frulla


Da diverso tempo le dimensioni delle penne usb sono cresciute talmente tanto da poterle utilizzare come minuscoli harddisk con un sistema operativo completo all’interno.

La tecnologia sta diventando sempre più minuscola ed in una penna USB si possono inserire la bellezza di ben 30 CD.

I Persona Computers ed i portatili sono ormai tutti bootabili attraverso penne USB per cui le installazioni diventano sempre più semplici ed automatiche.

Per un tecnico informatico è buona norma ed utile configurarsi una penna USB con all’interno tante immagini ISO (file masterizzabili di CD o DVD) e renderle avviabili al boot di sistema.

Boot ISO da Penna USB

Utilizzerò il sistema operativo Ubuntu per formattare e copiare le immagini ISO sulla penna a disposizione.

Per prima cosa formatto la penna USB in una unica partizione di tipologia FAT32.

Con il comando fdisk -l rilevo la device USB (solitamente è /dev/sdx ).

Una volta individuata la penna USB posso formattarla come un harddisk (esegui i comandi seguiti da sudo o come utente root) con il comando fdisk /dev/sdx, digitando successivamente:

  1. Digita d per cancellare la partizione esistente
  2. Digita n per creare la nuvoa partizione ( seguito da p e 1 )
  3. Digita t seguito da c per selezionare il tipo FAT32
  4. Digita w per scrivere la partizione appena creata

Successivamente occorre smontare la partizione e formattarla:

  1. Digita umont /dev/sdx1
  2. Digita mkfs.vfat -F 32 /dev/sdx1

A questo punto installiamo GRUB2 nella penna usb (ricorda che stai lavorando con sistema operativo Ubuntu):

  1. Digita mkdir -p /mnt/USB && mount /dev/sdx1 /mnt/USB
  2. Digita grub-install --force --no-floppy --boot-directory=/mnt/USB/boot /dev/sdx

A questo punto hai già una penna USB bootable, occorre solamente configurare GRUB2 opportunamente per caricare le nostre immagini ISO.

Le immagini ISO che vuoi avviare al boot vanno copiate nella cartella /mnt/USB (la root della penna USB).

Poi posizionarsi nella cartella /mnt/USB/boot/grub/ e creare il file grub.cfg:

set timeout=10
set default=0

menuentry “Run LUbuntu 64bit ISO” {
 set iso=/lubuntu-15.10-desktop-amd64.iso
 loopback loop $iso
 linux (loop)/casper/vmlinuz.efi boot=casper iso-scan/filename=$iso splash —
 initrd (loop)/casper/initrd.lz
}

menuentry “Run LUbuntu 32bit ISO” {
 set iso=/lubuntu-15.10-desktop-i386.iso
 loopback loop $iso
 linux (loop)/casper/vmlinuz boot=casper iso-scan/filename=$iso splash —
 initrd (loop)/casper/initrd.lz
}

In questo particolare file ho configurato Grub per visualizzare 2 menu che possano avviare le iso con i nomi indicati che ho precedentemente scaricato dal sito LUbuntu.

Non resta altro che avviare il PC e godersi il boot tramite penna USB.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


Copyright di Caterina Mezzapelle Part. I.V.A. 02413940814 - R.E.A. 191812