Sincronizzare Documenti e Fare un Backup con Open Source luckyBackup

10 novembre 2016 di Daniele Frulla


Share on Google+0Share on Facebook0Pin on Pinterest0Tweet about this on Twitter

Non mi stancherò mai di dire: fate costantemente backup! Chi più chi meno ormai tutti sanno cosa sia un backup. Un backup è una copia dei propri dati che vanno collocati in un altro contenitore hardware per permetterci di ripristinare i nostri documenti se dovessimo accidentalmente o sfortunatamente perdere gli originali.

luckyBackup

Il backup costa sia in termini di risorse che in termini di tempo. Il costo in risorse è presto detto: dobbiamo procurarci un hard disk che abbia almeno la stessa capienza dei dati che dobbiamo eventualmente recuperare. Il costo di tempo è anch’esso dovuto poiché dobbiamo perdere del tempo e ricordarci costantemente di effettuare un backup dei nostri documenti.

Quello che viene in nostro soccorso è l’automazione e un po’ di buon senso che non guasta mai. Grazie a luckyBackup possiamo pianificare la sincronizzazione dei nostri documenti in maniera del tutto automatica (per esempio ad una certa ora del giorno).

Supponiamo che dobbiamo fare un backup dei documenti del nostro portatile. I primi passi da seguire sono questi:

  • mettiamo tutti i documenti in una cartella unica e ben organizzata (questa regola fa parte del buon senso, perché se mettessimo i documenti sparsi quà e la per il pc non sapremmo mai che cosa backuppare)
  • procuriamoci un hard disk usb abbastanza capiente (più grande del totale dei nostri documenti)
  • installiamo luckyBackup sul nostro portatile con Ubuntu 16.04 LTS
  • configuriamo luckyBakcup in modo che faccia il backup automatico sul nostro hard disk USB (che ovviamente dovremmo ricordarci di inserire)

Questa soluzione è completamente Open Source e potete sfruttarla anche con più PC (per esempio casa-lavoro) portandovi sempre con voi il supporto hard disk USB che sincronizzerete costantemente.

Avrete così ben tre copie dei vostri dati sincronizzate: una a casa, una al lavoro, una su usb portatile.

Ricordate sempre che in futuro si dovrà sempre più lavorare con i dati ed imparare a non perderli. Metterli al sicuro é fondamentale, magari in un hard disk cryptato.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


Copyright di Caterina Mezzapelle Part. I.V.A. 02413940814 - R.E.A. 191812