Come creare il tuo Hardware Virtuale su Vmware Player

3 Giugno 2007 di Daniele Frulla


Spiegherò come addentrarsi nel mondo VmWare e creare la propria postazione virtuale su cui poter fare tutti i tests che si vogliono.

Utilizziamo VmWare Player, la versione è gratuita e scaricabile direttamente sul sito VmWare.

Scaricata la versione di VmWare Player adatta al proprio sistema operativo è possibile fare due cose:

  1. Scaricare le immagini di sistemi operativi per VmAdware Player già pronti all’uso. Se ne possono trovare gratuite in diversi siti:
  2. Creare la propria macchina virtuale ed installarvi il sistema operativo che più vi piace.

Tra le due opzioni, quella che più è difficile da praticare con VmWare Player è la creazione della macchina virtuale, infatti VmWare Player non permette di creare la propria macchina virtuale (si dovrebbero utilizzare software aggiuntivi come VmWare Workstation o VmWare Server). Tuttavia con qualche trucco è possibile installare il proprio sistema operativo su VmWare Player.

Quando VmWare Player carica la macchina virtuale, questa è salvata in una cartella del sistema operativo ospite.

Tutto quello che occorre sapere è che i dati essenziali della macchina virtuale sono salvati su un file con estensione .vmx. Tuttavia, gli altri file devono rispettare dei formati, altrimenti il caricamento della macchina virtuale genererà errori.

Esiste un EasyVmx per generare tutti i file vmware necessari per la votra macchina virtuale.

EasyVmx permette di creare un file .zip che scaricherete e sarà il vostro punto di partenza per l’installazione del vostro sistema operativo. Non dimenticatevi di inserire nella vostra macchina virtuale il DVD che legge file ISO.

Dovreste avere a disposizione una immagine ISO della vostra distribuzione da installare.

Scompattate la vostra macchina virtuale creata con EasyVmx e inseritevi al suo interno anche l’immagine ISO della vostra distribuzione.

Se ad esempio la vostra istallazione è di Ubuntu Desktop per processore i386 versione 7.04 dovreste avere sulla cartella della macchina virtuale il file ubuntu-7.04-desktop-i386.iso.

Editate ora il file .vmx che trovate nella cartella della macchina virtuale vmware come l’esempio seguente:

#!/usr/bin/vmplayer

# Filename: Dan_Machine.vmx

# Generated 2007-06-03;14:32:17 by EasyVMX!

# http://www.easyvmx.com

# This is a Workstation 5 or 5.5 config file

# It can be used with Player

config.version = “8”

virtualHW.version = “4”

# Selected operating system for your virtual machine

guestOS = “other26xlinux”

# displayName is your own name for the virtual machine

displayName = “Dan_Machine”

# These fields are free text description fields

annotation = “Dan_Machine”

guestinfo.vmware.product.long = “Dan_Machine”

guestinfo.vmware.product.url = “http://www.easyvmx.com/”

guestinfo.vmware.product.class = “virtual machine”

# Number of virtual CPUs. Your virtual machine will not

# work if this number is higher than the number of your physical CPUs

numvcpus = “1”

# Memory size and other memory settings

memsize = “320”

MemAllowAutoScaleDown = “FALSE”

MemTrimRate = “-1”

# Unique ID for the virtual machine will be created

uuid.action = “create”

# Remind to install VMware Tools

# This setting has no effect in VMware Player

tools.remindInstall = “TRUE”

# Startup hints interfers with automatic startup of a virtual machine

# This setting has no effect in VMware Player

hints.hideAll = “TRUE”

# Enable time synchronization between computer

# and virtual machine

tools.syncTime = “TRUE”

# USB settings

# This config activates USB

usb.present = “TRUE”

usb.generic.autoconnect = “FALSE”

# First serial port, physical COM1 is available

serial0.present = “TRUE”

serial0.fileName = “Auto Detect”

serial0.autodetect = “TRUE”

serial0.hardwareFlowControl = “TRUE”

# Optional second serial port, physical COM2 is not available

serial1.present = “FALSE”

# First parallell port, physical LPT1 is available

parallel0.present = “TRUE”

parallel0.fileName = “Auto Detect”

parallel0.autodetect = “TRUE”

parallel0.bidirectional = “TRUE”

# Sound settings

sound.present = “TRUE”

sound.virtualdev = “es1371”

# Logging

# This config activates logging, and keeps last log

logging = “TRUE”

log.fileName = “Dan_Machine.log”

log.append = “TRUE”

log.keepOld = “1”

# These settings decides interaction between your

# computer and the virtual machine

isolation.tools.hgfs.disable = “FALSE”

isolation.tools.dnd.disable = “FALSE”

isolation.tools.copy.enable = “TRUE”

isolation.tools.paste.enabled = “TRUE”

# First network interface card

ethernet0.present = “TRUE”

ethernet0.virtualDev = “e1000”

ethernet0.connectionType = “nat”

ethernet0.addressType = “generated”

ethernet0.generatedAddressOffset = “0”

# Settings for physical floppy drive

floppy0.present = “FALSE”

# Settings for physical CDROM drive

#ide1:0.present = “TRUE”

#ide1:0.deviceType = “cdrom-raw”

#ide1:0.startConnected = “TRUE”

#ide1:0.fileName = “auto detect”

#ide1:0.autodetect = “TRUE”

# Settings for the optional virtual CDROM, ISO-image

ide1:1.present = “TRUE”

ide1:1.fileName = “ubuntu-7.04-desktop-i386.iso”

ide1:1.deviceType = “cdrom-image”

ide1:1.mode = “persistent”

ide1:1.startConnected = “TRUE”

# First IDE disk, size 20Gb

ide0:0.present = “TRUE”

ide0:0.fileName = “Dan_Machine.vmdk”

ide0:0.mode = “persistent”

ide0:0.startConnected = “TRUE”

ide0:0.writeThrough = “TRUE”

# Second IDE disk, size 20Gb

# You have selected to use this optional disk image

ide0:1.present = “TRUE”

ide0:1.fileName = “Dan_Machine-2.vmdk”

ide0:1.mode = “persistent”

ide0:1.startConnected = “TRUE”

ide0:1.writeThrough = “TRUE”

# END OF EasyVMX! CONFIG

L’esempio di creazione di macchina virtuale è direttamente scaricabile online.

Ora si può eseguire VmWare Player e proseguire con l’installazione di Ubuntu desktop. Installatelo sull’harddisk virtuale che avete creato, e potrete poi lavorare su ubuntu e fare tutti i tests che volete!

Fonte: www.newstechnology.eu


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


Copyright di Caterina Mezzapelle Part. I.V.A. 02413940814 - R.E.A. 191812