La Fisica e Le leggi di Isaac Newton

15 Luglio 2007 di Daniele Frulla


Le leggi del moto di Isaac Newton stanno alla base delle teorie scientifiche moderne.
All’approssimarsi della velocità della luce, però, non sono più valide e si deve considerare la teoria della relativià di Albert Eistein.
La prima legge: In assenza di forze, un “corpo” in quiete resta in quiete, e un corpo che si muova a velocità rettilinea e uniforme continua così indefinitamente.

La seconda legge: Quando una forza è applicata ad un oggetto, esso accellera.  L’accelerazione a è nella direzione della forza ed è proporzionale alla sua grandezza, ed è inversamente proporzionale alla massa dell’oggetto. Quindi: F = ma, dove sia F che a sono vettori con la stessa direzione.

La terza legge: Ad ogni azione corrisponde sempre una reazione uguale e contraria. Quindi le mutue azioni fra due corpi sono sempre uguali e dirette in senso contrario (principio di azione e reazione).


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


Copyright di Caterina Mezzapelle Part. I.V.A. 02413940814 - R.E.A. 191812