Tenere Sotto Controllo I Links Del Proprio Sito

1 Marzo 2008 di Daniele Frulla


Quando si crea un sito web o un blog, è sempre buona norma tenerne sotto controllo i contenuti e soprattutto i links perché non siano broken (‘rotti’).

Tra le tante applicazioni che esistono ne propongo una che è facile da utilizzare: linkchecker in sourgeforge. Leggi…

Backup Dati Tramite Wget

21 Febbraio 2008 di Daniele Frulla


Costruire un sito web o un blog è diventato oggi davvero semplice. Si possono usare CMS (Contents Management Systems) o altri strumenti disponibili direttamente online che permettono la gestione semplificata dei soli contenuti.

Leggi…

Centralizzare Gratuitamente I Logs Di Servers Windows Con Zeroshell E Ntsyslog

22 Novembre 2007 di Daniele Frulla


Un server syslog può aiutare un amministratore di sistemi a gestire log.

Il termine log nasce per indicare un giornale di bordo nel mondo della nautica, come riportato sull’enciclopedia Wikipedia.

In informatica, si indicano logs, quei files che riportano la cronologia di un sistema informatico, come: situazione dell’hardware, errori di applicazioni, sicurezza.

Per costruire un semplice syslog server utilizziamo il sistema operativo zeroshell basato su linux.

La distribuzione Zeroshell permette di gestire sistemi embedded.

Oltre questa distribuzione basata su linux kernel, se si vogliono centralizzare i logs di sistemi operativi Windows è a disposizione l’open source di ntsyslog.

Le fasi operative sono molto semplici. Possiamo operare su di una macchina virtuale creata con VirtualBox o su di una macchina fisica con hard disk formattato.

Si può procedere nel seguente modo:

  1. Scaricare l’immagine iso di Zeroshell.
  2. Se si lavora su una macchina virtuale lanciare l’iso da boot, altrimenti creare il CD di boot di Zeroshell.
  3. Avviare Zeroshell normalmente. Per default il sistema avrà indirizzo ip 192.168.0.75. Se dovete modificare l’indirizzo ip procedete nel seguente modo:
    • Digitate N per visualizzare le interfacce di rete del PC. Generalmente quella già configurata è ETH00.
    • Digitate S per passare al prompt dei comandi.
    • Configurate l’ip giusto col comando: ifconfig ETH00 [indirizzoIP].
    • Scrivete exit per ritornare al menu.
  4. Ora il PC è in rete ed è consultabile via Web. Da un altro PC in rete aprire il browser e digitate https://[indirizzoIP], dove [indirizzoIP] è l’indirizzo ip del server log scelto.
  5. Accedere al sistema web con utente admin e password zeroshell che è l’amministratore di default del sistema.
  6. Andare sul menù storage, selezionare l’hard disk e crearvi la partizione che si vuole utilizzare (se non sia stata già creata). Il sistema formatterà l’harddisk e lo utilizzerà come contenitore dei dati.
  7. Selezionare la partizione sulla quale si voglia creare il DB che conterranno i dati dei logs.
  8. Selezionare il DB appena creato ed attivarlo col tasto activate. Il sistema si riavvierà.
  9. Accedere di nuovo con utente admin e la password scelta quando si è creato il DB.
  10. Andare sul menù logs e selezionare accept remote logs e salvare la configurazione. Il nostro server log è pronto per accettare logs da rete!.

Rimangono da configurare quelle postazioni di cui vogliamo centralizzare i log (ad esempio dei servers).

Per sistemi operativi Microsoft utilizziamo il servizio ntsyslog che è gratuito ed open source.
  1. Scomprimere il ntsyslog.zip e copiare ntsyslog.exe nella cartella C:\WINDOWS\system32.
  2. Creare il file registro.reg con i seguenti dati:

Windows Registry Editor Version 5.00[HKEY_LOCAL_MACHINE\SOFTWARE\SaberNet]
“Syslog”=”190.168.0.75”

[HKEY_LOCAL_MACHINE\SOFTWARE\SaberNet\Syslog]
“LastRun”=dword:472ee24c

[HKEY_LOCAL_MACHINE\SOFTWARE\SaberNet\Syslog\Application]
“Information”=dword:00000001
“Warning”=dword:00000001
“Error”=dword:00000001
“Audit Success”=dword:00000001
“Audit Failure”=dword:00000001

[HKEY_LOCAL_MACHINE\SOFTWARE\SaberNet\Syslog\Security]
“Information”=dword:00000001
“Warning”=dword:00000001
“Error”=dword:00000001
“Audit Success”=dword:00000001
“Audit Failure”=dword:00000001

[HKEY_LOCAL_MACHINE\SOFTWARE\SaberNet\Syslog\System]
“Information”=dword:00000001
“Warning”=dword:00000001
“Error”=dword:00000001
“Audit Success”=dword:00000001
“Audit Failure”=dword:00000001

dove syslog rappresenta l’indirizzo ip del server log che abbiamo precedentemente creato.

  1. Lanciare il comando ntsyslog.exe -install, che installerà il servizio che distribuirà i log al nostro server log.
  2. Poi eseguire il file registro.reg che scrive nel registro di sistema l’indirizzo ip del server log che abbiamo creato precedentemente per inviargli i logs.
  3. Riavviare la macchina.
  4. Se la macchina genererà qualche log è possibile venderli nell’interfaccia web del nostro server log creato con zeroshell attraverso il menu logs.
Fate ben attenzione a quali log invierete nella rete poichè i dati che circolano attraverso questo servizio non sono criptati.
Fonte: www.newstechnology.eu

Recuperare Dati Da Penne USB, HardDisk, Memorie Flash

5 Novembre 2007 di Daniele Frulla


Vi è mai capitato di non poter più leggere e visualizzare i dati da una penna usb, o da una memoria digitale?

Anche se non vi è mai capitato rifletteci. Le penne USB sono molto versatili, ma hanno comunque un ciclo di vita limitato e che permettono un numero superiore a circa 100000 scritture. Leggi…

WinPenPack, Il Software Portatile In Una Penna USB

15 Ottobre 2007 di Daniele Frulla


La penna USB fa parte ormai della nostra vita quotidiana da diverso tempo. Vi memorizziamo i nostri dati e la usiamo da archivio di backup, ma pochi sanno che questa tipologia di memora può avere anche un’altra funzionalità.

Leggi…

Registrare Il Desktop Con CamStudio

20 Agosto 2007 di Daniele Frulla


Cam Studio

Per chi ha la necessità di registrare una serie di operazioni che si stanno facendo sul Desktop in un video .avi, c’è la possibilità di installare sul proprio sistema Windows l’applicativo Open Source CamStudio.

Leggi…

Tutti I Files Compressi Con Un Solo Software

13 Agosto 2007 di Daniele Frulla


I formati di compressione sono tantissimi: 7z, ZIP, CAB, RAR, ARJ, LZH, CHM, GZIP, BZIP2, Z, TAR, CPIO, RPM e DEB.

Alla lista se ne possono aggiungere tantissimi altri. Il classico WinZip non basta più per il sistema operativo Microsoft che ha implementato l’algoritmo di compressione Zip . Ecco il software che gestisce i più comuni formati di compressione.

Leggi…

Ingegneria del software Open Source

15 Maggio 2007 di Daniele Frulla


L’ingegneria del software Open Source trae le sue origini dall’annosa questione dell’Arte della Programmazione, perché creare un buon software applicativo è come creare un’opera d’arte con due differenze:

La prima non fa colpo sulle ragazze, la seconda difficilmente provocherebbe la paralisi dell’intero traffico aereo occidentale.

Leggi…

1 2 3 4

Copyright di Caterina Mezzapelle Part. I.V.A. 02413940814 - R.E.A. 191812