VirtualBox Crea Macchine Virtuali Con Free Software

29 Giugno 2007 di Daniele Frulla


Il mondo del free software sta ormai prendendo piede in tutti i settori. VirtualBox è un nuovo nato nel mondo della simulazione di sistemi virtuali.

I vantaggi nello scegliere free software (open source) non sono noti a molti, ma vale tempo perdere un po’ di tempo per testarlo e conoscerne le potenzialità.

Leggi…

Le ventole nel sistema hardware di un PC

20 Giugno 2007 di Daniele Frulla


Le ventole all'interno di un case di un PC sono essenziali per il mantenimento ed il funzionamento del computer.

Infatti, tutti i componenti elettronici di un PC rilasciano nell'ambiente esterno del calore.

Per il buon funzionamento del sistema occorre che tutti i componeti elettronici lavorino alla stessa temperatura e non superino la temperatura tale che potrebbe "fondere" il PC.

Le ventole, insieme ai dissipatori, sono gli unici elementi hardware utilizzati per il raffreddamento del PC e mantenerlo ad una temperatura ideale.

In alternativa, si stanno sperimentando pc sott'olio vegetale o minerale!

{youtube}qZ8L1Prl6tk{/youtube}

State molto attenti quando giocate con la corrente elettrica!

{youtube}a9iQ2NQ_goI{/youtube}

Comunque, ritornado alle ventole, esse possono essere controllate se la scheda madre le gestisce.

Le ultime schede madre hanno tutte il controllo delle ventole e della temperatura della processore. I cavi che deve avere un ventola per tenerne sotto controllo la velocità sono 3:

  1. +12V
  2. GND
  3. TACH

Il cavo TACH sta per tachimetro. E' un segnale di uscita che restituisce il numero di giri che la ventola sta facendo.

Fonte: www.newstechnology.eu

Energia Elettrica Dalle Onde Del Mare

17 Giugno 2007 di Daniele Frulla


Utilizzare le fonti di energia rinnovabili è senza dubbio l’obbiettivo del futuro, ma quali fonti di energia si potranno utilizzare o già si utilizzano?

L’energia elettrica si può produrre anche dalle onde del mare!

Infatti, le onde del mare producono un movimento ripetuto dal basso verso l’alto e viceversa dell’oggetto che poggia sulla superficie del mare, e possono far girare un rotore per produrre energia elettrica.

L’enciclopedia Wikipedia mostra la fisica delle onde del mare.

Un esempio dimostrativo di funzionamento è questo bel video:

Diversi progetti per la produzione di energia elettrica attraverso il mare sono già attivi.

Evidenzio il progetto Wave Dragon di cui è stato sviluppato un video introduttivo:

Per maggiori informazioni:

Fonte: www.newstechnology.eu

Analisi Forense

14 Giugno 2007 di Daniele Frulla


Codice di Condotta e Procedure di Esame Forense

La IACIS (International Association of Computer Investigative Specialists) è una corporazione internazionale no-profit di volontari delle forze dell’ordine, dedicata all’educazione nel campo della computer forensics e ha redatto il Codice di Condotta e le procedure di esame forense. Solitamente un esaminatore forense ha il compito di determinare se l’attrezzatura è stata usata per attività illegali, non autorizzate o insolite, e può includere anche un monitoraggio della rete (se presente).

Leggi…

Costuire Robot B.E.A.M

di Daniele Frulla


Costruire un robot non è facile.

Tuttavia, alcuni progetti risultano particolarmente semplici poiché si simula la risposta a determinati stimoli.

I progetti robotici di questo tipo sono detti BEAM acronimo di Biology, Electronics, Ahestetics e Mechanics.

La robotica BEAM cerca di riprodurre i comportamenti biologici attraverso alcuni componenti hardware che sono reperibili facilmente.

Un motore ad energia solare per un piccolo robot è facilmente implementabilce e prende il nome di solar engine.

Vi sono diversi tipi di solar engine a seconda dei controlli che volete eseguire sul circuito.

{youtube}qWxFNgeKMks{/youtube}

Provate a costruirlo!

Fonte: www.newstechnology.eu

Aggiornare Componenti Linux Tramite Apt o Synaptic

12 Giugno 2007 di Daniele Frulla


Update Linux

Aggiornare la versione Linux Ubuntu o un’altra versione derivata dalla Debian tramite repository è semplice e veloce. Si possono anche installare automaticamente nuovi software linux!

L’aggiornamento di Ubuntu 7.0.4 (Feisty), come altre distribuzioni Linux derivate da Debian, si può eseguire in diversi modi:

– usando Synaptic

– usando Apt (Advanced Packaging Tool)

In ogni caso andate a dare un’occhiata al sito di Trevino’s Blog (un grande amico di Linux). Leggi…

CB2 – Il Bambino Robot

10 Giugno 2007 di Daniele Frulla


CB2 - Bambino Robot

CB2, il bambino robot è stato presentato l’1 giugno 2007, sviluppato dall’Università di Osaka in collaborazione con Japanese Science and Technology Agency.

CB2 - Bambino Robot

CB2 ha caratterische umane e risponde agli stimoli come potrebbe farlo un bambino di 1 o 2 anni.

Il bambino robot è dotato di circa 200 sensori epidermici in tutto il corpo, la pelle è simile a quella umana e pesa circa 33 Kg.

CB2, come un bambino, se aiutato può essere in grado di alzarsi in piedi.

Lo sguardo è davvero accattivante e fa impressione.

I ricercatori intendono addestrarlo per raggiungere le caratteristiche di un bambino dai 3-4 anni, anche insegnandogli ad emettere qualche parola. Infatti, il software che lo gestisce è in grado di apprendere.

Fonte: www.newstechnology.eu

Veicoli Con Motori Ad Aria Compressa

8 Giugno 2007 di Daniele Frulla


E' stata presentata già al MotorShow di Bologna nel 2001 il prototipo di automobile ad aria compressa.

{youtube}cHmn1jGa9fA{/youtube}

Il motore ad aria compressa potrebbe essere l'alternativa per mantenere le nostre città pulite dall'inquinamento.

Ancora le prestazioni non sono competitive a quelle di un motore a benzina, ma si stanno studiando nuove tecniche per perfezionare questa tecnologia.

Le tecnologie possono permettere all'umanità di avere un ambiente pulito, ma non sono totalmente sfruttate. Consultate il sito di Eolo Energie (Energie ad Aria) e vi potrete rendere conto di quante applicazioni si possono implementare solo con lo sfruttamento dell'aria compressa!

Di seguito un altro interessante video tratto dal giornale televisivo americano CNN.

{youtube}VTVbMXZljmM{/youtube}

Fonte: www.newstechnology.eu

NFS – Network File System Su Un Server Linux

5 Giugno 2007 di Daniele Frulla


NFS (Network File System) è un servizio utilizzato su sistemi UNIX per permettere ad un client di salvare in maniera del tutto trasparente i propri dati sul server.

Anche Linux permette l'installazione del servizio NFS.

In sostanza, il server NFS decide quali client possono montare il file system NFS e in quale punto.

Per l'installazione lato server:

sudo apt-get install nfs-user-server nfs-kernel-server

Installiamo in questo modo il servizio NFS server. Bisogna ore modificare il file /etc/exports, e scrivere quali clients possono montare l'NFS e dove, quindi editarlo in questo modo:

/mnt/nfsclient1  client1(rw,sync)

/mnt/nfsclient2  client2(rw,sync)

dove le cartelle /mnt/client1 e /mnt/client2 si trovano sul server e client1 e client2 sono i due clients che devono montare NFS.

Digitiamo ora sudo exportfs -a e verifichiamo quali cartelle stiamo condividendo.

Per l'installazione lato client:

da verificare è che il kernel linux abbia incorporato la gestione di NFS altrimenti il tutto non potrà funzionare (Ubuntu 6.06 la incorpora).

Ora digitiamo:

sudo mount -o rsize=1024,wsize=1024 nfs_server:/mnt/nfsclient1 /mnt/backup

In questo comando nfs_server è il nome del server, /mnt/nfsclient1 è la cartella su server supponendo che stiamo lavorando su client1 e /mnt/backup è la cartella su client che punterà al server.

Se compare un errore di Permission Denied, può darsi che il mount che stiamo facendo non corrisponda con la configurazione del server NFS.

Fonte: www.newstechnology.eu

Amministrare Un Sistema Linux Da Remoto Tramite Protocollo Ssh

di Daniele Frulla


Gestire un server quando si è nello stesso luogo dove è collocato è semplice. Gestire il server da remoto è solo un po' più complicato, ma una volta trovato il metodo giusto potrete amministrare tutti i vostri server collocati in qualsiasi parte del mondo semplicemente dalla vostra postazione a casa!

Una volta installata una versione Linux, e configurato la connessione ad internet e configurato il server per la connessione locale, ci sono due semplici operazione da fare.

La prima cosa da fare è scaricarsi tramite la gestione dei pacchetti linux ad esempio da internet i pacchetti ssh e openssh-server.

I l comando da lanciare è (se siete già utenti root tralasciate il comando sudo)

sudo apt-get install ssh openssh-server

Avrete in questo modo installato tutti i pacchetti necessari gestire da remoto il server tramite il protocollo ssh.

Ora se vi collegate da una postazione con sistema operativo utilizzate il comodo client ssh Putty.

Se invece utilizzate Linux dal terminale comandi scrivete

ssh nome-macchina o ip

Per approfondire l'argomento protocollo ssh (Secure Shell) potete il progetto openssh.

Fonte: www.newstechnology.eu

1 2

Copyright di Caterina Mezzapelle Part. I.V.A. 02413940814 - R.E.A. 191812