Costruirsi La Propria Distribuzione Linux

21 Maggio 2007 di Daniele Frulla


Vi siete mai chiesti il perchè esistano così tante distribuzioni di Linux?

La parte fondamentale di un sistema operativo Linux è il kernel. Dal kernel bisogna partire per poter creare la propria distribuzione linux. Leggi…

CRONTAB. Scheduling E Operazioni Pianificate Con Linux

19 Maggio 2007 di Daniele Frulla


Quando si deve pianificare un backup oppure lanciare un'applicazione automaticamente è necessario pianificarla ad un orario stabilito.

Con il sistema operativo Microsoft Windows si usano le operazioni pianificate, mentre in Linux si ha il semplice e comodo comando crontab.

Il comando crontab, eseguito da terminale, è semplice ma efficace.

Se siamo loggati come utente root scheduleremo un comando che si avvia come utente root.

I parametri di crontab sono pochi:

Esempi:

  1. Siamo loggati come root e vogliamo editare il crontab dell'utente pippo allora da terminale scriveremo: crontab -u pippo -e
  2. Siamo loggati come pippo e vogliamo listare il crontab di pippo: crontab -e

Quando si edita il crontab esso deve essere scritto in un formato particolare:

* * * * * comando da eseguire
– – – – –
| | | | |
| | | | —–> giorno della settimana (0 – 6) (domenica=0)
| | | ——-> mese (1 – 12)
| | ———> giorno del mese (1 – 31)
| ———–> ora (0 – 23)
————-> minuti (0 – 59)

I primi cinque asterischi separati da uno spazio rappresentano l'ora, i minuti, il giorno, il mese, il giorno della settimana. Se si lascia l'asterisco sui giorni indica che il comando si ripeterà tutti i giorni.

Esempio:

00 21 * * * cp -r -f -u /pippo /mnt/hda1

Questo esempio esegue una copia da /pippo a /mnt/hda1/ tutti i giorni alle ore 21:00.

Il comando crontab, semplicissimo, può davvero salvarvi la vita semplicemente pianificando un backup tutti i giorni delle cartelle che utilizzate solitamente.

Fonte: www.newstechnology.eu

Partizionare L’Hard Disk Con Linux

16 Maggio 2007 di Daniele Frulla


Partizionare un disco rigido o una memoria fisica è un'operazione fondamentale nell'istallazione di Linux e di qualsiasi altro sistema operativo, e a volte è indispensabile anche successivamente. Qui di seguito vi sono alcuni passi utili per creare o cancellare partizioni tramite linux.

Aprite il terminale ed entrate come utente root.

Il comando per visualizzare partizioni è fdisk -l.

Un esempio di come vengono visualizzati i dati col comando fdisk -l 

Disk /dev/hda: 122.9 GB, 122942324736 bytes
255 heads, 63 sectors/track, 14946 cylinders
Units = cylinders of 16065 * 512 = 8225280 bytes

   Device Boot      Start         End      Blocks   Id  System
/dev/hda1               1        1020     8193118+  83  Linux
/dev/hda2            2551       14946    99570870   83  Linux
/dev/hda3            1021        2295    10241437+  83  Linux
/dev/hda4            2296        2550     2048287+  82  Linux swap / Solaris

Partition table entries are not in disk order

Disk /dev/hdb: 251.0 GB, 251000193024 bytes
255 heads, 63 sectors/track, 30515 cylinders
Units = cylinders of 16065 * 512 = 8225280 bytes

   Device Boot      Start         End      Blocks   Id  System
/dev/hdb1               1        5100    40965718+   c  W95 FAT32 (LBA)
/dev/hdb2            5101       30515   204145987+   c  W95 FAT32 (LBA)

I dischi in linux vengono visti come hda, hdb e così via, mentre il numero a fianco rappresente il numero della partizione su cui andrete a lavorare.

Se dovete lavorare su di un disco in particolare darete il comando fdisk /dev/hda.

Questo vi farà accedere ad un menù digitando il tasto m. 

Potete cancellare e creare tutte le partizioni che volete inserendo il punto di inizio ed il punto di fine dei blocchi.

Fino a quando non premere il tasto w, tutto quello che avete realizzato non sarà salvato sul blocco nell'hard disk che gestisce le partizioni.

Infine attenzione a quale partizioni andate a modificare! In particolare fate attenzione a non eliminare quella di sistema e di booting, perchè sarà poi difficile tornare indietro e ripristinare il sistema.

Fonte: www.newstechnology.eu

1 2 3

Copyright di Caterina Mezzapelle Part. I.V.A. 02413940814 - R.E.A. 191812