Svalbard Global Seed Vault. Backup Della Vita Contro Le Catastrofi

27 Febbraio 2008 di Daniele Frulla


Avete mai visto il film Final Fantasy The Spirits Within?

La trama è veramente fantascientifica; con il progetto Gaia si è potuta ricostruire l'intera Terra con vere forme di vita!

{google}417500550692742939{/google} 

Le specie viventi (in particolari specie vegetali) potrebbero essere riportate alla luce anche alla più rovinosa delle catastrofi grazie alla struttura Svalbard Global Seed Vault in Norvegia.

Può contenere diversi milioni di specie diverse di semi di piante, ed in caso di catastrofe può riportare alla luce la vita sulla terra. 

{metacafe}788740/svalbard_global_seed_vault{/metacafe}

Svalbard Global Seed Vault è un bunker che si trova all'interno del terreno della montagna di Plaataberget vicino Longyearbyen e la sua collocazione non è stata scelta a caso, infatti è un ambiente ideale per mantenere ad una temperatura fredda questi preziosi semi per la loro conservazione.

Si tratta di una banca dei geni di sementi e qualsiasi nazione del mondo potrà contribuire a popolarla spedendo le proprie specie in maniera da conservarle per i posteri o in caso di cataclismi di ripristinarle.

Il bunker è dotato delle più avanzate tecnologie di sicurezza e può resistere a tutto.

E' stata inagurata la sua apertura alla fine di febbraio 2008. 

{youtube}icjptLjIKx8{/youtube} 

Fonte: www.newstechnology.eu

Backup Dati Tramite Wget

21 Febbraio 2008 di Daniele Frulla


Costruire un sito web o un blog è diventato oggi davvero semplice. Si possono usare CMS (Contents Management Systems) o altri strumenti disponibili direttamente online che permettono la gestione semplificata dei soli contenuti.

Leggi…

PDF Readers Non Più Indispensabili

15 Febbraio 2008 di Daniele Frulla


Il PDF (Portable Document Format) sta ormai diventando uno standard mondiale. Tanti sono i software, gratuiti o non che leggono questo formato.

Eppure, potete leggere PDF senza nessun tipo di software, solamente con una connessione Internet e un browser.

Il sito web che permette la lettura di pdf dal browser è PdfMeNot (oggi non più raggiungile) ancora in versione beta.

Leggi…

Informatica. Sconosciuta Per Il Legislatore

9 Febbraio 2008 di Daniele Frulla


Informatica ….. questa sconosciuta materia  per il legislatore.

Per un sedicente tecnico come il sottoscritto stare dietro all’informatica non è facile; immaginate il legislatore che rischia di trasmettere la sua incapacità di capire come funzionino le tecnologie alla collettività e con una delle sue ultime trovate come la tassa sulla copia di hard disk sottoposti a sequestro, può contribuire a cancellare il diritto alla difesa in un procedimento penale. 

La storia narra che un legale per difendere un imputato in una indagine che ha portato al sequestro del computer del suo assistito si è recato in un compartimento della Polizia Postale per ottenere una copia certificata dell'hard disk contenuto nel computer.

Si tratta di un diritto fondamentale della difesa per stabilire una strategia difensiva, verificare l'integrità dei dati, recuperare informazioni utili per il proprio lavoro, analizzare su quali basi certe tesi potranno affiorare nel corso del procedimento, rilevante in ogni contesto, tanto più se di natura penale. Anche perché generalmente di norma, un consulente che esegue una copia tecnica di un dispositivo, ne produce quattro copie (una come originale, una per l’accusa, una per la difesa ed una su cui eseguire l’analisi). La copia certificata dell'hard disk non viene fornita d'ufficio e viene prodotta solo su richiesta e a carissimo prezzo. Tutto questo grazie al Testo Unico sulle spese di Giustizia nel quale viene chiaramente indicato che un CD-R (circa 640Mb) sul quale vengono riprodotti i dati costa all'imputato esattamente 258,23 euro. L'articolo 269 impone il pagamento in contanti!!! Ciò significa che al cittadino con un reddito medio, a cui sia stato sottoposto a sequestro un Hard Disk da 100GB, dovrebbe pagare circa € 40,000.00, ossia diritto negato, a meno di non violare ulteriormente la legge ed andare a rapinare una banca.

Questo significa che in tribunale l'unica perizia che verrà ascoltata potrebbe essere quella effettuata dall'accusa.

Oltre al danno anche la beffa, perché può accadere che il supporto venga riconsegnato anche dopo 7 anni, e questo si potrebbe ripercuotere sull'attività lavorativa del soggetto, sui suoi contenuti privati (foto e dati privati) del tutto estranei al procedimento, ma ugualmente resi indisponibili.

Il problema è rappresentato dal fatto che gli italiani devono guardarsi da norme incomprensibili, infilate all'interno di leggi che all'apparenza non si occupano di tecnologia e delle sue conseguenze. Siamo una società tecnologica che non riesce a cavalcare il cambiamento a causa dell'incapacità del Legislatore che non riesce a far fronte al mondo che cambia.

Fonte: www.newstechnology.eu  

Attività Forense

7 Febbraio 2008 di Daniele Frulla


Per Prova digitale si intende qualsiasi informazione, con valore probatorio, che sia memorizzata o trasmessa in un formato digitale. (Fonte: Scientific Working Group on Digital Evidence, 1998)                

Per prova (evidence), si indica ogni informazione fisica o elettronica, che viene raccolta durante una investigazione forense.

Secondo il principio di cui all’art. 192 c.p.p., quando il metodo utilizzato dall’investigatore non si ritiene conforme alla migliore pratica scientifica, va accettato comunque se non produce un’alterazione concreta e se conduce a risultati che sono liberamente valutabili dal giudice alla luce del contesto probatorio complessivo.  Leggi…


Copyright di Caterina Mezzapelle Part. I.V.A. 02413940814 - R.E.A. 191812